Sarebbe bello dire che il suo amore per il cinema è iniziato con Fellini, Bergman o Tarkovsky. Ma no, la storia di Juan Carlos è più locale. Avrebbe avuto appena 7 anni quando una mattina vide la sua casa invasa da decine di persone che trasportavano imponenti apparecchi di illuminazione e enormi macchine fotografiche. È stato girato il film María de mi Corazón, di Jaime Humberto Hermosillo. Alto meno di un metro, fu testimone e comparsa in una rassegna cinematografica che lo segnò per tutta la vita.

Da quel bagliore decise di studiare Comunicazione all'Universidad Iberoamericana; due anni sono bastati per rendersi conto che non era il suo genere. Abbandonò la corsa e iniziò a lavorare nella zona di produzione in diverse case di produzione. Mentre stava trovando il suo percorso accademico, ha completato il diploma di fotografia di fermo immagine alla Kodak Mexico in cui ha appreso tutti i processi chimici della fotografia analogica e ha sperimentato tutti i suoi formati: 4x5, 6x6 e 35mm. Questo gli ha permesso di fare il salto nel mondo digitale su vasta scala.

Anni dopo, decide di recarsi a Cuba per studiare Cinema e diplomarsi come Direttore della Fotografia presso l'emblematica EICTV, fondata da Gabriel García Márquez e Francis Ford Coppola.

Per 3 anni ha avuto accesso alle conoscenze e alle tecniche di esperti internazionali, oltre al prezioso contatto con studenti provenienti da diverse latitudini e culture.

Da allora ha iniziato il suo percorso come Direttore della Fotografia, riversando il suo talento e la sua passione in film, serie e pubblicità. L'ispirazione di maestri come Ansel Adams e soprattutto di viaggi, hanno influenzato la ricerca di Juan Carlos di ritrarre momenti unici che cattura a memoria: binari imponenti, la sorprendente luce rossa del tramonto, il sorriso innocente di un bambino o il candore delle nuvole sulle cime delle Alpi. Momenti unici che riflettono una ricerca permanente per catturare i contrasti della vita nel suo lavoro. Con le sue sfumature e le sue texture. Con le sue luci e le sue ombre.

 

 

yo.jpg

Juan Carlos
Almeida

 

Qualcosa su di me